“Let’s bridge volume zero”


Siete pronti al Genfest di Budapest??? Allora vi aspettiamo numerosi a Loppiano il 1 maggio 2012 per “Let’s bridge volume zero”, per gettare le fondamenta del “nostro” ponte, iniziando attivamente a essere protagonisti di un mondo più unito! Il programma è ricco e interessante! Al mattino, dalle 10 30 alle 12 00 è prevista una performance teatrale…a sorpresa! A seguire ci sarà un collegamento live streaming, in conference call con tutto il mondo per aprire la Settimana Mondo Unito! In particolare i giovani per un mondo unito dell’Ungheria ci aggiorneranno sui preparativi per il Genfest! E’ previsto anche un collegamento con i giovani della Siria, un Paese che in questo momento esprime più che mai la domanda di ponti di pace, di dialogo, di fraternità. Per chi vuole, alle 12.30 ci sarà la possibilità di seguire la Messa.
Nel pomeriggio invece, gruppi di discussione, che avranno il contributo speciale di esperti e testimoni, verteranno intorno ad alcuni temi chiave che ci stanno a cuore:
 il tema della libertà e della responsabilità: che cosa significa “scegliere”? PASSO DI QUA O PASSO DI LA', UNA VITA PIENA DI SCELTE
 il tema della famiglia, è ancora possibile costruire una famiglia? Il rapporto tra genitori e figli: FAMILY: A UNITED WORLD STARTS HERE! HOW CAN WE BUILD IT?
 Il tema delle città multiculturali, il dialogo inter-religioso e la convivenza: LA REGOLA D'ORO NELLA CITTA'
 il tema dell'impegno politico e della cittadinanza: come dare una chiave nuova alle relazioni politiche, di fronte alla profonda crisi che allontana società e istituzioni? POLITICA E FRATERNITA'. ROBA DA MATTI?

Saranno previsti anche gruppi più “dinamici”, dedicati alla musica e alla danza, coordinati dal Genrosso, che concluderà il programma alle 17 circa, con un piccolo concerto.

Verranno lanciate anche alcune idee che sono in cantiere: tra queste, “il” progetto del Genfest – UNITED WORLD PROJECT – che punta a far emergere il “paradigma della fraternità universale” (il progetto prevede in particolare la costituzione di una rete mondiale tra i giovani in tutto il mondo, e di un Osservatorio mondiale permanente che “misuri”, a 360 gradi, lo sviluppo di pratiche di fraternità, chiedendo alle Istituzioni internazionali un impegno preciso in questo quadro).

I giovani per un Mondo Unito.



Back